Porsche Carrera Cup Italia, Masters risponde a Ten Voorde in gara 2 al Misano World Circuit

Il pilota del Team Q8 Hi Perform trionfa nella seconda corsa del primo round stagionale precedendo il rivale olandese vincitore in gara 1 sabato. Out Iaquinta, terzo conclude Zendeli, al primo podio nel monomarca tricolore, mentre Fenici mette la firma sulla Michelin Cup. Dopo una tappa inaugurale con record sul giro, spettacolo e 31 piloti al via, l’appuntamento per conferme e rivincite è a Imola l’1-2 giugno.

La Porsche Carrera Cup Italia ha concluso il primo round 2024 al Misano World Circuit con un’emozionante e combattuta gara 2 a seguire la notturna disputata sabato sera. Se nel buio di gara 1 Larry Ten Voorde aveva preceduto Keagan Masters al termine di un duello mozzafiato a suon di giri veloci, nella corsa domenicale il 24enne pilota sudafricano del Team Q8 Hi Perform ha risposto con una prestazione impeccabile riavvicinando in classifica l’olandese di Enrico Fulgenzi Racing – Centro Porsche Udine. In un appuntamento che ha confermato le attese della vigilia, con 31 Porsche 911 GT3 Cup al via e un livello generale sempre più elevato grazie ai numerosi campioni e ai team di livello internazionale presenti al via, in pista sono stati toccati nuovi limiti cronometrici, tra i quali spicca la pole position fatta segnare da Ten Voorde sabato mattina in 1’34”757 (3 decimi più veloce del precedente record). In gara 2, però, il campione in carica si è dovuto arrendere a Masters, pronto ad approfittare di una sbavatura del rivale olandese dopo poche curve dallo spegnimento dei semafori. In quel frangente l’alfiere ufficiale Q8 Hi Perform è riuscito a superare Ten Voorde, che poco dopo è stato attaccato anche da Simone Iaquinta. I due sono venuti a contatto e, finito in testacoda, il pilota calabrese di Prima Ghinzani Motorsport – Centri Porsche di Milano è stato costretto a fermarsi ai box, uscendo dai giochi per la vittoria. Il duello fra i primi è ripreso dopo un breve periodo di safety car (impiegata per un contatto multiplo fra Steven Giacon, Horia-Traian Chirigut e Max Montagnese nelle retrovie, con questi ultimi due sfortunati protagonisti costretti allo stop in pista). Nel frattempo, al terzo posto si issava Lirim Zendeli, autore di una solida gara 2 all’esordio in GT con Ombra Racing – Centro Porsche Bergamo dopo l’ottavo posto ottenuto sabato sera.

Alla ripartenza del quinto passaggio, Masters ha mantenuto il comando e giro veloce dopo giro veloce (il migliore in 1’36”242) ha staccato Ten Voorde, che a quel punto ha dovuto accontentarsi di una comunque importante piazza d’onore in ottica campionato. Alle loro spalle, Zendeli è a sua volta riuscito a conservare il terzo posto conquistato al primo giro e celebrare il suo primo podio in Carrera Cup Italia, arrivato dopo gli ottimi risultati ottenuti in monoposto negli scorsi anni. Il tedesco si è anche aggiudicato il premio come miglior Rookie di gara 2, anche se nella classifica introdotta quest’anno dal monomarca di Porsche Italia resta in al comando Francesco Braschi. Dopo il podio ottenuto in gara 1, anche in gara 2 il 19enne alfiere di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Verona si è dimostrato competitivo e il sorpasso compiuto su Alberto Cerqui a metà gara gli ha permesso di conquistare una preziosa quarta posizione. Il campione 2021 di BeDriver – Centro Porsche Piacenza, invece, è stato successivamente attaccato anche da Diego Bertonelli e Gianmarco Quaresmini, Il toscano di The Driving Experiences – Centri Porsche di Roma ha però causato un contatto poi penalizzato con 5 secondi, il tutto a vantaggio di Quaresmini. Con Bertonelli penalizzato, il campione 2018 e 2022 di Tsunami RT – Centro Porsche Brescia ha poco dopo conquistato la top-5 riuscendo a superare Cerqui al termine di un emozionante duello fino alla Curva del Carro. Il pilota bresciano si è così dovuto accontentare del sesto posto come in gara 1, precedendo sul traguardo Aldo Festante (settimo con Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna), un convincente Janne Stiak, il 17enne rookie di Target Competition – Centro Porsche Trento, Bertonelli (classificato nono) e Daniel Gregor (Centro Porsche Parma), altro alfiere TDE e giovane dello Scholarship Programme a completamento della top-10.

Anche in Michelin Cup si sono susseguiti duelli e colpi di scena. La vittoria di gara 2 è andata a Francesco Maria Fenici, che firma così la prima vittoria stagionale alla prima presenza nei colori Raptor Engineering – Centri Porsche di Roma. Al secondo posto, in grande rimonta dalle retrovie, si è classificato il campione in carica Alberto De Amicis. Il pilota di Ebimotors – Centro Porsche Varese ha così raddrizzato un weekend che si era tremendamente complicato quando in gara 1 è incappato in un contatto con l’incolpevole esordiente Steven Giacon. L’episodio aveva favorito la vittoria ottenuta in notturna da Luca Pastorelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modene), che in realtà era riuscito a ripetersi in gara 2 mantenendo il comando della categoria dopo essere scattato bene dalla pole. Pastorelli, però, nel dopo gara è stato penalizzato di 5 secondi per un’irregolarità nei confronti di Fenici alla curva del Tramonto ed è stato classificato terzo.

Le classifiche
Assoluta: 1. Ten Voorde 50 punti; 2. Masters 46; 3. Braschi 31; 4. Zendeli 25; 5. Festante 21.
Rookie: 1. Braschi 31 punti; 2. Zendeli 25; 3. Gregor 7; 4. Pujatti 2.
Michelin Cup: 1. Fenici 27 punti; 2. Pastorelli 25; 3. De Amicis, Giorgi e Gnemmi 14.
Team: 1. Enrico Fulgenzi Racing e Dinamic Motorsport 61 punti; 3. BeDriver 34; 4. Ombra Racing 29; 5. Prima Ghinzani Motorsport, Target Competition e The Drioving Experiences 24.

Porsche Carrera Cup Italia 2024: 4-5 maggio Misano; 1-2 giugno Imola; 13-14 luglio Mugello; 7-8 settembre Imola; 21-22 settembre Vallelunga; 5-6 ottobre Monza.

Related Content

La Porsche Carrera Cup Italia gira la boa di metà stagione al Mugello Circuit
Motorsport

La Porsche Carrera Cup Italia gira la boa di metà stagione al Mugello Circuit

Il 12-14 luglio sui saliscendi dell’autodromo toscano il monomarca tricolore vivrà il terzo round 2024 che, tra classifiche da delineare e temperature roventi, segna il primo, grande esame per i pretendenti ai titoli in palio. Sono 33 le 911 GT3 Cup attese al via, con diverse new-entry e la sfida lanciata al campione in carica Ten Voorde, reduce dalla doppietta di Imola. Tra i Rookie riprende il duello Braschi-Zendeli, mentre è ancora tutta da delineare la rincorsa alla Michelin Cup, comandata da Fenici ma per un punto soltanto.

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde replica in gara 2 a Imola
Motorsport

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde replica in gara 2 a Imola

Dopo il successo di sabato, il campione in carica firma la doppietta nel secondo round stagionale e sul podio ritrova Masters, che lo insegue anche in classifica generale, e Klein (3°), protagonisti di uno spettacolare duello. Tra i giovanissimi dello Scholarship Programme in grande evidenza il 17enne Stiak, mentre in Michelin Cup De Giacomi ritrova la vittoria e torna in lizza. Il monomarca tricolore àd ora appuntamento a metà luglio al Mugello per il terzo appuntamento del 2024.

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde conquista gara 1 a Imola
Motorsport

Porsche Carrera Cup Italia, Ten Voorde conquista gara 1 a Imola

Autore della pole position, il campione in carica domina fin dal via e regola Masters (2°) e Klein (3°), al primo podio stagionale, allungando in classifica. Show in rimonta di Braschi, quarto e al top fra i Rookie, mentre la Michelin Cup celebra il primo successo di Gnemmi, che rimescola tutti gli equilibri. Con 33 911 GT3 Cup al via, domenica alle 12.00 gara 2 in diretta e on demand su Dazn anche in modalità gratuita.